Medina, Marrakech, ci sei stata almeno 8 volte e pensi che potresti ‘evitarla’.
Ma alcuni dei tuoi amici no, vorrebbero comprare le terracotte, il guanto e il sapone nero per lo scrub – che a casa non potrà mai essere come quello tradizionale sperimentato il giorno prima e di cui stai ancora parlando con i tuoi compagni di viaggio… E poi ti hanno sentito raccontare meraviglie degli abiti di Topolina, del ristorante Le Jardin, di quel circolo culturale che solo la guida è in grado di trovare nell’intricato dedalo di vicoli che a te sembrano tutti uguali, ma non è cosi, del palazzo di MustafaBlaoui, dove perderti tra pezzi di prezioso artigianato locale e ritrovarti sul tetto a sorseggiare un the alla menta con lui, il sig. Mustafa.
Ma questa nona volta non la dimenticherò soprattutto perché la Medina era straordinariamente ‘silenziosa’, in attesa, pronta a lasciarsi scoprire con garbo. E io ho accettato il suo discreto invito.

medina-1

medina-2

medina-4

medina-6

medina-7

medina-8

medina-9

medina-10

medina-11

medina-12

medina-13

medina-14