Avevo già organizzato  un ‘weekend con delitto’, in un castello, in una valle bergamasca di cui non ricordo il nome…location perfetta; padrona di casa, ossia ‘la castellana’, inquietante!

Per cui questa volta niente castello, un hotel ad Assisi con una direttrice, Erminia, di cui ci siamo tutti follemente innamorati: perfetta! E che dire della compagnia teatrale?!?

Allora, tutto ha inizio in modo assolutamente inaspettato, durante la presentazione dove cercavamo di essere estremamente professionali parlando di Mauritius, di hotel, di compagnie aeree a una cinquantina di agenti di viaggi assolutamente ignari di ciò che sarebbe successo.
Improvvisamente irrompe una fantomatica direttrice (non certo la nostra Erminia!) con una serie di ospiti dell’hotel di cui Agatha sarebbe stata così orgogliosa: una ‘massaggiatrice’ con un taglio vergottino da far invidia alla più focosa Valentina; un professore decisamente poco autorevole rigorosamente in vestaglia da camera; uno studente la cui tesi si è persa tra appunti infiniti; e l’ispettore, naturalmente, che si rivelerà esattamente il contrario di tutto ciò che chiunque avrebbe potuto sospettare.
Chi sarà il colpevole che ha prima ucciso lo zio e poi fatto sparire il nipote? Da questo momento in avanti tutto è stato avvolto da una densissima nebbia da thriller doc. Indizi, interrogatori da far impallidire il tenente Colombo, valanghe di appunti e supposizioni. Squadre che entravano e uscivano dalle stanze degli indiziati facendo ipotesi fantascientifiche. Una cena da brivido e una ricerca delle ultime indicazioni tra i vicoli di un’Assisi ignara, accarezzata dalla sua atmosfera magica, in cui il tempo sembra essersi fermato, con la gente dietro alle persiane che curiosa, cercando di capire chi sia la causa di tutto questo trambusto.

Sulla rocca, l’inseguimento di un frate e poi il colpevole: l’ispettore! Ebbene sì, colui che mai avremmo pensato di sospettare, così calmo, discreto, impeccabile. Il colpevole per eccellenza se con noi ci fosse stata Agatha Christie.

weekendcondelitto